Un uovo per tre – moltiplichiamo la solidarietà

Per il terzo anno consecutivo torna “Un uovo per due”…ma quest’anno si fa in TRE!

Per chi arriva solo nel 2022: di che si tratta?

Chiediamo ai donatori di acquistare un uovo, non per mangiarlo, ma per donarlo!
Quindi tu acquisti un uovo (a partire da 15 euro),
il ricavato va a sostenere il Caef, e in particolare quest’anno a sostegno del progetto Compartir,
l’uovo lo regaliamo a un amico speciale, che magari non potrebbe acquistarlo per sè.

Gli scorsi due anni abbiamo donato le uova ad una sola realtà. Nel 2020 sono stati gli operatori sanitari del San Filippo Neri di Roma, nel 2021 gli amici della mensa del Caravita, sempre a Roma.

Ma non c’è due senza tre, in tutti i sensi!

Quest’anno tanti motivi ci hanno spinto a donare le uova a due realtà diverse.

La prima è la Fabbrica dei Sogni, una realtà nel centro di Bergamo dove circa 80 ragazzi di molti Paesi vengono quotidianamente accolti e accompagnati all’età adulta dagli operatori e dai tanti volontari che la animano. Nata nel lontano 2003 per creare occasioni di fratellanza e solidarietà in un quartiere decisamente multietnico, oggi la sua attività ordinaria consiste nell’accompagnare nello studio i ragazzi dei tre ordini di scuola per cinque pomeriggi alla settimana e in attività educativo-animative volte alla crescita e alla formazione di cittadini responsabili.
A ricevere le uova saranno quindi gli 80 ragazzi che attualmente frequentano le attività della Fabbrica.

La seconda è la CVX Italia nella sua sede missionaria delle case-famiglia di Sighet, situata al confine tra Romania e Ucraina, che accolgono 15 bambini salvati dalla vita in strada.
Negli ultimi 10 giorni, con lo scoppio del conflitto tra Russia e Ucraina, la CVX italiana non è rimasta indifferente all’incredibile flusso di profughi che ha iniziato a scorrere ad appena 10 km da Sighet. Per questo 40 famiglie di rifugiati sono già state ospitate nelle due case-famiglia di Sighet.
L’altra metà delle uova farà quindi rotta su SIghet. I volontari che vi si recheranno a Pasqua le consegneranno alle famiglie di profughi e a bambini e operatori delle case-famiglia che ora li stanno ospitando!

Vogliamo rendere la loro Pasqua e quella dei bambini del Caef più dolce: aiutaci in questa missione, DONA ORA Un uovo per tre.