Omicron e il muro immunitario: speriamo che funzioni

In America Latina, come qui in Europa, nel corso della scorse settimane la variante Omicron ha comportato un’impennata dei casi di COVID-19.

Andamento contagi in Perù, all’11 gennaio 2022. Dati JHU CSSE

Anche in Perù i positivi sono aumentati negli ultimi 15 giorni. Tuttavia, i numeri dei decessi sono rimasti quasi invariati. Comincia ad apprezzarsi l’efficacia del muro immunitario generato dall’ampia copertura vaccinale del paese.

Andamento decessi in Perù all’11 gennaio 2022. Dati JHU CSSE

Questa si è raggiunta grazie a centri vaccinali diffusi in maniera capillare e una forte campagna informazione contro la disinformazione no-vax. Certamente ha pesato anche la terribile esperienza di essere stato il paese con la maggiore mortalità da COVID-19 al mondo, che ha portato la popolazione a riporre tutte le speranze sul vaccino.

Oggi il 90% della popolazione peruviana over12 è immunizzata e partirà domani, 15 gennaio la campagna di vaccinazione dei bambini sopra i 5 anni.

Speriamo che il muro immunitario e le vaccinazioni dei più piccoli possano esaudire il nostro più grande desiderio per i bambini peruviani: la ripartenza della scuola in presenza il 1 marzo 2022.

Insomma: speriamo che funzioni!