Il miracolo della condivisione

Grazie ai tanti che hanno scelto di condividere la Pasqua con noi, il progetto Compartir (condividere in spagnolo) continua a sostenere 40 famiglie e tre comedor (mense popolari) della periferia di Trujillo.

Ogni settimana uomini, donne e bambini che la pandemia ha messo e mette ancora a dura prova trovano una porta aperta: quella del Caef.

Ad accoglierli non trovano solo gli alimenti senza il quali incorrerebbero in malnutrizione e conseguenti problemi di salute. Soprattutto incontrano un sorriso rassicurante e orecchie pronte ad ascoltare i loro problemi e le situazioni difficili che si trovano ad affrontare.

Ecco alcuni scatti dell’ultima distribuzione alimentare al Caef:

Anche in Europa è stata una Pasqua più dolce, grazie al “Un uovo per tre”. Grazie ai tanti che hanno scelto di partecipare all’iniziativa i bambini e ragazzi della Fabbrica dei Sogni Onlus di Bergamo e le famiglie ucraine ospiti nelle case-famiglia del Progetto Quadrifoglio a Sighet hanno festeggiato la Pasqua con un uovo della Compagnia del Perù!

Ecco lo scatto che ci è giunto da Bergamo: