Diritto al futuro

Il Caef – Centro de Atention y Educacion a la Familia lavora da oltre 23 anni per offrire una seconda possibilità a tanti bambini vittime di violenza in Perù e tutelare il diritto di tutti i giovani di sognare e realizzare il proprio futuro.

Attualmente, in Perù, circa 20.000 bambini e adolescenti sono vittime di violenza. Più di 4000 persone sono vittima di tratta. Il 70% di queste sono ragazze e bambini.

Sono sempre più frequenti i casi di adolescenti dichiarati in abbandono. Nel migliore dei casi, la loro unica opzione è quella di rimanere in un centro di accoglienza residenziale (CAR) fino al compimento dei 18 anni.

E una volta diventati maggiorenni? Per legge devono lasciare la struttura che li ha accolti e con pochi strumenti si ritrovano ad affrontare da soli una vita piena di difficoltà e probabilmente ancora tante ingiustizie.

Noi non vogliamo lasciarli soli. Vogliamo garantire ai nostri bambini il futuro che meritano. E per renderlo possibile abbiamo trovato due modi:

 

Camino a Casa, programma interamente dedicato al loro futuro.
Ha l’obiettivo primario di fornire ai neomaggiorenni gli strumenti formativi necessari all’ inserimento nella società ed accompagnarli verso le prime esperienze lavorative e quindi alla vita autonoma. Per alcuni Camino a Casa è un accompagnamento nella formazione universitaria: come per Leyla.

Sono Leyla e questa è la mia storia…(continua a leggere)

Collaborazione con Luz de Vida, ONG impegnata ad accogliere e accompagnare verso l’autonomia adolescenti e giovani neomaggiorenni provenienti dal sistema dei CAR.
Oggi Luz de Vida ha accolto tre ragazzi che il Caef ha seguito per oltre 10 anni: Ronin, Juan Miguel e Doris. Questo ci permette di sapere dove si trovano, cosa fanno, che stanno bene e che il loro diritto al futuro continua ad essere tutelato.

E questa, per noi, è la cosa più importante.

Doris inizia il suo ultimo anno di scuola.

Juan e Ronin in gita al mare a marzo.